Cina alza la riserva obbligatoria per sei banche

11 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Cina ha innalzato la riserva obbligatoria di mezzo punto percentuale per sei grandi banche commerciali. Lo riporta l’agenzia Reuters, che cita quattro fonti non precisate. L’operazione ha lo scopo di drenare la liquidità dal mercato. L’aumento porterà il rapporto di riserva obbligatoria a 17,5 e si applicherà alle sei più grandi banche commerciali del Paese. Il rialzo, secondo quanto si apprende dall’agenzia stampa, è una misura temporanea e sarà in vigore per due mesi.