CINA, ALLARME PER LE ORCHIDEE

2 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Pechino, 2 mag – La raccolta sconsiderata delle orchidee, in risposta alle richieste di un mercato in forte crescita, rischia di far sparire diverse specie selvatiche nella Cina orientale, alcune delle quali hanno un valore enorme. A una recente fiera nel Paese asiatico, un vaso di una pregiata varietà è stato venduto alla cifra di 175.000 dollari. Secondo i floricultori cinesi, il mercato delle orchidee ha portato negli ultimi anni 10 specie native delle aree montane della provincia di Zhejiang vicine all’estinzione. Ma il danno che si è prodotto nel lungo periodo va oltre la decina di specie perse: di oltre 3.000 tipi di orchidee native della Cina, il Zhejiang ne ospitava un tempo 2.400, di cui oggi sopravvivono solo 740. Inoltre, la raccolta sconsiderata delle orchidee selvatiche ha come conseguenza l’erosione del suolo e una modifica degli equilibri ambientali da cui dipende la vita di altre piante e degli animali.