CHIUDE IL 30 SETTEMBRE SALEX, PRIMO BROKER ITALIANO SUL FOREX

18 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Giungono precisazioni alle indiscrezioni di stampa pubblicate due giorni fa dal quotidiano “MF Trading on-line” circa la cessazione delle attivita’ e la vendita del broker del Forex di Legnano (Milano) Salex alla societa’ statunitense Fxcm. Salex, cosi’ come previsto da un decreto del Ministero dell’Economia del 3 agosto 2009, chiuderà i battenti il 30 di settembre. Fxcm si sarebbe secondo le indiscrezioni presa in carico, per una cifra non nota, undici dipendenti tra impiegati e manager della societa’ di Legnano (che pero’ non conferma).

La decisione di chiudere il primo broker italiano privato sul mercato valutario viene dal Ministero dell’Economia, come conseguenza di una serie di ispezioni condotte dalla Vigilanza dalla Banca d’Italia a fine 2008, ispezioni dalle quali sono emerse gravi irregolarità e illeciti. Il broker e’ stato cancellato dall’elenco degli intermediari finanziari ex art. 106, imposto da Bankitalia in quanto Salex secondo la Vigilanza ha prestato denaro a propri clienti che avevano sforato i margini durante la terribile crisi finanziaria dell’anno scorso, tra ottobre e dicembre 2008.

I rapporti di conto aperti su Salex saranno comunque tutti chiusi e eventualmente, a richiesta dei singoli operatori e investitori, riaperti successivamente con intestazione ex novo su Fxcm, che e’ uno dei maggiori broker americani sul Forex. Per tutti i dettagli sui titoli aggressivi in fase di continuazione del rialzo e difensivi in caso di volatilita’ e calo degli indici, accedi alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo ora: costa meno di 1 euro al giorno, provalo. Il broker americano Fxcm sostiene di avere 125.000 conti “attivi” di trading sul mercato valutario e un capitale di $100 milioni. La societa’ e’ regolamentata negli Stati Uniti, Australia, Canada, Gran Bretagna e Hong Kong.

In attesa di perfezionare nel dettaglio l’accordo e dargli materialmente seguito, intanto, secondo MF proseguono i viaggi di uno dei due co-fondatori di Salex, Gabriele Vedani, alla volta di New York (il fondatore del broker online e’ Saverio Berlinzani, nella foto). Nel quartier generale di Fxcm hanno voluto conoscere nel dettaglio quanto accaduto in Italia nelle ultime settimane. La trattativa fra Salex e Fxcm era infatti partita prima dello stop al broker di Legnano da parte di Bankitalia e Ministero dell’Economia (aggiornato con news tratte da “Milano Finanza”).

Per parte sua la Banca d’Italia ha fatto gia’ capire che in futuro sara’ sempre piu’ dura nei confronti dei piccoli intermediari finanziari operanti in Italia, come si deduce da questi stralci contenuti nel Bollettino di Via Nazionale:

“Sono oltre 1.000 gli intermediari finanziari non bancari iscritti nell’elenco dell’articolo 106 del Testo unico bancario, e oltre 160.000 gli agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi”. “Abbiamo iniziato una forte opera di selezione, intensificando le verifiche all’atto dell’iscrizione agli albi e quelle sui soggetti esistenti”. “Abbiamo rimosso dall’elenco oltre 11.000 agenti in attività finanziaria”. “Il Ministero dell’Economia, su nostra proposta, ha cancellato oltre 30 società finanziarie”. “Recenti provvedimenti del Ministero dell’Economia e della Banca d’Italia hanno cominciato a rendere più stringenti i criteri per l’iscrizione agli albi. Ma sono indispensabili interventi di maggiore portata, che adeguino una disciplina obsoleta e lacunosa. Siamo pronti a offrire il nostro contributo tecnico al Governo”.

Sul sito di Salex si legge il seguente comunicato:

“In merito agli articoli pubblicati sui principali organi di stampa economica Salex intende precisare quanto segue:

• Nel pieno rispetto delle disposizioni della Banca d’Italia, Salex interromperà la propria attività di trading il 30 settembre p.v.

• Come precedentemente comunicato ai clienti, pertanto, tutti i contratti verranno estinti entro la data sopra riportata.

• Tutte le indiscrezioni trapelate sulle prospettive del nostro team non possono al momento essere confermate in via ufficiale. E’ peraltro assolutamente vero che stiamo da tempo lavorando ad un progetto assai importante che verrà comunicato opportunamente a tempo debito.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che in questo periodo di straordinaria amministrazione hanno ritenuto opportuno manifestare la loro stima e solidarietà.

Gabriele Vedani (Presidente di Salex)

E piu’ sotto, il primo comunicato:

“In data 12 agosto 2009 è stato notificato a Salex il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che, su indicazione di Banca d’Italia, ha cancellato dall’elenco degli intermediari finanziari ex art. 106 la nostra società. Come conseguenza immediata, nell’attesa che la Società tuteli i propri interessi nelle sedi di competenza e nel pieno rispetto normativo, ci vediamo costretti a sospendere l’acquisizione di nuovi clienti e, entro sessanta giorni dalla data di notifica, anche l’operatività attualmente avviata.

Vi chiediamo pertanto di programmare, nelle modalità a voi più consone, la sospensione totale dell’operatività sul mercato valutario da voi impostato tramite l’utilizzo della piattaforma Salex, che dovrà avvenire entro e non oltre il 30 settembre p.v. Teniamo a precisare che questa decisione dell’Organo di Vigilanza, assolutamente inaspettata, non mette a rischio in nessun modo i conferimenti dei clienti, che saranno resi disponibili nei modi e nei termini contrattuali.

Il nostro team è a vostra completa disposizione per fornire ogni chiarimento che dovreste ritenere necessario. Ovviamente, vi terremo prontamente informati su ogni attività che potesse in qualche modo ottimizzare questo periodo di straordinaria amministrazione, che, come nel DNA di Salex, avverrà nel pieno rispetto della tutela dei diritti dei nostri clienti.”

Sede legale:
V.le Caldara, 43
20122 Milano (Mi)

Sede Operativa:
Via Stelvio, 7
20025 – Legnano (Milano) Italia

Tel: +39 0331 455471
Fax: +39 0331 440596