Società

CHIP: PER MERRILL IL PEGGIO E’ PASSATO, NON PER PC

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

La banca d’affari Merrill Lynch ha aumentato il rating di 11 titoli del settore semiconduttori, dicendo alla propria clientela che “il peggio e’ ormai alle spalle”.

“Crediamo che l’insieme di vari fattori, tra cui stime stabili sugli utili, riduzione delle spese in conto capitale e il raggiungimento di un fondo sull’anno, dovrebbero consentire al settore di iniziare a registrare performance superiori a quelle medie di mercato, nei prossimi sei-dodici mesi”, si legge nella nota inviata alla clientela.

Gli analisti della banca d’affari sostengono che il focus e’ sui produttori di chip per il comparto wireless e dei dispositivi analogici e che un portafoglio contenente tali titoli e’ decisamente attraente e con grosso potenziale.

Tra i titoli americani oggetto del rapporto di Merrill Lynch, Analog Devices (ADI – Nyse), Maxim Integrated Products (MXIM – Nasdaq), Linear Technology (LLTC – Nasdaq), RF Micro Devices (RFMD – Nasdaq) e Texas Instruments (TXN – Nyse), il cui rating e’ stato alzato a “Buy” per il medio termine. Oggetto di upgrade anche Micron Technology (MU – Nyse) e Semtech (SMTC – Nasdaq), ma con giudizio “Accumulate” sul medio termine.

In Europa, Merrill Lynch ha invece promosso ST Microelectronics (STM – Nyse) a “Buy” sul medio termine (vedi anche PIAZZA AFFARI: VOLA STM SU RATING BUY).

Tra le societa’ asiatiche, il rating e’ stato aumentato invece a Taiwan Semi (TSMWF – Nasdaq) e United Microelectronics (UMC – Nyse) a “Buy” sul medio termine, mentre Chartered Semi (CHRT – Nasdaq) ad “Accumulate” sul medio termine.

La prestigiosa banca d’affari ha poi concluso prevedendo per il settore una ripresa decisa nel 2002, anche se ancora nessun segnale di miglioramento sembra giungere dal settore dei chip per personal computer.

“I prezzi continueranno ad essere ancora una grossa sfida per il mercato dei PC – si legge nella nota spedita alla clientela – E quindi per le due societa’ leader nel settore dei semiconduttori per computer”.

E’ da notare infatti che dal gruppo di titoli oggetto di upgrading non compaiono ne’ Intel (INTC – Nasdaq) ne’ Advanced Micro Devices (AMD – Nyse), rispettivamente numero uno e due del settore.

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA che trovate sul menu in cima alla pagina.