CHIP: NATIONAL SEMI LANCIA ‘PROFIT WARNING’

9 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

National Semiconductor (NSM – Nyse) ha annunciato nella tarda serata di martedi’ che le vendite relative al secondo trimestre dell’anno, il suo quarto fiscale, saranno in calo tra il 16% e il 18% rispetto ai tre mesi precedenti.

Il produttore di chip, che ha inoltre reso pubblico il prossimo licenziamento di 1.100 dipendenti (il 10% della forza lavoro), prevede di chiudere il trimestre con una perdita pro-forma fino a 4 centesimi per azione, su un fatturato compreso tra $390 milioni e $400 milioni.

Gli analisti di First Call/Thomson financial si attendevano un utile pro forma di 4 centesimi e vendite pari a $427 milioni.