CHIP: ANCORA IN CALO LE VENDITE MONDIALI

2 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le vendite mondiali di chip per computer sono calate in marzo del 7% rispetto al mese precedente; lo ha comunicato questa mattina la Semiconductor Industry Association (SIA) sostenendo che la flessione e’ stata causata principalmente dai problemi di esubero nelle scorte e dal rallentamento economico.

Le vendite si sono attestate in marzo a quota $14,4 miliardi, contro i $15,48 milairdi registrati in febbraio. Il dato e’ in calo del 4,5% rispetto al marzo 2000, quando le vendite avevano raggiunto i $15,07 miliardi.

“A partire dallo scorso novembre, abbiamo assistito a una continua discesa nella vendita di semiconduttori – si legge in un comunicato di George Scalise, presidente della SIA – una correzione nelle scorte e’ prevista nel terzo trimestre dell’anno, mentre una ripresa avra’ inizio negli ultimi tre mesi del 2001”.