Chanel celebra la collezione “Bijoux des Diamants”  

28 Febbraio 2022, di Elisa Copeta

La collezione di Alta Gioielleria della Maison, ideata per la prima volta nel 1932 da Gabrielle Chanel, festeggia il suo 90° anniversario

A cura di Redazione Lifestyle 

Novant’anni fa, Gabrielle Chanel creò Bijoux de Diamants, la prima collezione di Alta Gioielleria al mondo. Una collezione sontuosa, in cui la stilista applicò al gioiello un principio fondamentale della sua creazione: liberare il corpo delle donne adornandolo. Il tutto partì da un’idea: nel 1932, nel pieno della Grande Depressione, Mademoiselle decise di riportare in auge i diamanti, dando il via a una vera e propria “rivoluzione” per l’epoca. Con Bijoux de Diamants fece saltare gli stock della Diamond Corporation Limited in due giorni, trasformando un intero settore.

Broche Comète originale, 1932


Broche Comète della Collezione Bijoux de Diamants

Più di quanto il nome suggerisca, Bijoux de Diamants è di una ricchezza abbagliante, composta da una cinquantina di gioielli di diamanti bianchi e gialli montati su platino, ma anche su oro giallo, da indossare come diamanti da giorno. La collezione che esprime a pieno l’essenza dello stile Chanel attraverso i suoi simboli: la cometa, il sole, la frangia, la piuma, il nastro, ma anche la camelia, il leone, il tweed e il N°5, che si fanno più preziosi che mai. “Se ho scelto il diamante, è perché rappresenta, con la sua densità, il valore più grande nel volume più piccolo”, usava dire Gabrielle Chanel.

Novanta anni dopo, lo Studio de Création Joaillerie di Chanel attinge l’ispirazione della collezione originale per una nuova storia della collezione Bijoux de Diamants. Del mito originale, Patrice Leguéreau, direttore dello Studio de Création Joaillerie di Chanel ha conservato il tema astrale, la purezza delle linee e la libertà del corpo. Sono 81 le creazioni spettacolari, tra cui 15 convertibili, che si posano liberamente sulla pelle. “Sono voluto tornare all’essenza del 1932 e sintetizzare il messaggio intorno a tre simboli: la cometa, la luna e il sole. Ogni astro risplende di luce propria”, ha commentato.

Guarda il film della collezione Bijoux de Diamants

Tra le creazioni più emblematiche vi è la collana Allure Céleste, un viaggio nel cuore della luce, quella che emana dagli astri per collegarli tra loro nell’immensità del cielo. Tra i diamanti tondi, uno zaffiro ovale dal blu profondo e potente dal peso eccezionale di 55,55 carati e un diamante taglio pera da 8,05 carati irradiano una straordinaria lucentezza. Un pezzo convertibile i cui aloni si staccano per diventare spille e la linea centrale di diamanti può diventare un bracciale, trasformando la collana in una versione corta che rende omaggio ai gioielli creati nel 1932 da Mademoiselle Chanel con l’intento di ricoprire le donne di costellazioni.