CERTIFICATI:
PER CHI SCOMMETTE
SU UN RIBASSO

2 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Pierpaolo Scandurra è Managing Director di www.certificatiederivati.it. Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Nel corso del precedente appuntamento abbiamo analizzato l’opportunità offerta da un certificato di investimento, quotato al SeDeX dallo scorso ottobre, di poter investire sullo S&P/MIB ad occhi chiusi grazie ad una struttura di payoff che prevede il ritorno del capitale unita ad un rendimento minimo. Grazie ad una sapiente combinazione di opzioni e alla rinuncia ai dividendi distribuiti dall’indice nei cinque anni di durata prevista, è sufficiente che lo S&P/MIB si muova dai 38.172 punti dello strike per godere di un guadagno certo (nella misura del 50% della performance finale, sia positiva che negativa).

Oggi invece ci occupiamo di una nuova versione del Double Win, che vede come sottostante l’indice Dj Eurostoxx50. Per questa emissione, Deutsche Bank ha rivisto i termini di partecipazione e il meccanismo di calcolo del rimborso, privilegiando uno scenario decisamente “bearish. Non più quindi il guadagno in ogni caso, consentito dalla rinuncia ai corposi dividendi del listino italiano e al 50% della performance positiva o negativa, ma una protezione totale del capitale investito in fase di emissione (pari a 100 euro) in caso di rialzo e partecipazione ai ribassi nella misura del 78%.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Il certificato, sebbene conservi il nome commerciale del Double Win, è in sostanza un Equity Protection Short: si apprezza in caso di ribasso dell’indice con un fattore di partecipazione del 78% (quindi per ogni 10 punti di discesa al termine dei tre anni se ne guadagnano 7,8) mentre non perde valore se il rialzo a scadenza va oltre i 4.416,79 punti rilevati il 20 aprile, giorno dell’emissione. Una comoda opportunità per scommettere su una correzione tecnica o addirittura su un’inversione di trend, senza tuttavia assumersi alcun rischio di perdita se il toro dovesse continuare a dominare la scena come ha fatto negli ultimi quattro anni.

Per la sua struttura il certificato si presta perfettamente alla copertura di posizioni rialziste in essere, siano esse su fondi comuni di investimento o su ETF. Nell’ipotesi che al 13 aprile 2010 l’indice delle 50 blue chips europee si trovi ad un livello ben superiore ai 4416,79 punti, in nessun modo si riceverà un rimborso inferiore ai 100 euro e pertanto si potrà godere interamente del guadagno della posizione già esistente; viceversa, ipotizzando uno scenario fortemente ribassista con perdita dell’indice del 50%, si potrà contare su un guadagno del 39% dato dal certificato per ammortizzare le perdite subite dalla posizione long. Per la quotazione l’emittente farà richiesta a Borsa Italiana per l’ammissione al SeDeX con il codice ISIN DE000DB485Y8.

Copyright © www.certificatiederivati.it per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI