Centrobanca: utile netto in calo, sale risultato operativo

10 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Centrobanca, del Gruppo Ubi Banca chiude il 2009 con un utile netto pari a €28,04 milioni contro i €61,68 milioni del 2008 (-54,5%), un risultato che riflette la crisi economica in atto e le sue ripercussioni sul settore corporate. Il risultato della gestione operativa risulta in crescita del 25,7% a €140,9 milioni contro €112 al 31/12/2008. I proventi operativi sono saliti a €198,6 milioni, +16% rispetto a €171,1 milioni al 31/12/2008. Il margine di interesse sale del 16,2% a €126,2 milioni contro €108,6 milioni dell’anno precedente. Le commissioni nette sono passate a €40,9 milioni da €35,5 milioni del 2008 (+15,2%), essenzialmente grazie al contributo della componente relativa al credito (+21,6% a €35,1milioni contro €28,9 milioni del 2008); l’attività di Investment Banking, nonostante la congiuntura difficile, ha contribuito stabilmente per €5,4 milioni (€6,1 milioni nel 2008). Il cost income ratio (oneri/proventi operativi) del 2009 è migliorato, attestandosi al 29,1% contro il 34,2% dell’esercizio precedente (-5,2 punti percentuali). La gestione economica ha fatto registrare per l’esercizio 2009 un utile delle attività correnti al lordo delle imposte pari a €44,5 milioni, rispetto a €86,3 milioni del 2008. L’utile netto di €28,04 milioni consentirà di proporre all’Assemblea, oltre ad accantonamenti a riserve per €1,4 milioni, pari al 5% dell’utile totale, la distribuzione di un dividendo unitario di €0,079 ai 336 milioni di azioni che compongono il capitale di Centrobanca, controllata al 97,8% dal Gruppo UBI Banca.