CASO MICROSOFT: CONTRIBUTI A PARTITO REPUBBLICANO

28 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Microsoft (MSFT – Nasdaq) e Steve Ballmer, amministratore delegato della societa’ e uno degli uomini piu’ ricchi al mondo, sono stati tra i piu’ grandi contribuenti del partito repubblicano americano durante la battaglia legale iniziata tre anni fa tra il dipartimento di Giustizia USA e Microsoft.

Secondo gli esperti, la Casa Bianca giochera’ un ruolo importante nel caso contro la prima softwarehouse al mondo, qualora questa decida di accordarsi con l’antitrust americana. Sebbene infatti le trattative saranno tra societa’ e dipartimento di Giustizia esclusivamente, la Casa Bianca sembra appoggiare una risoluzione veloce del caso per le implicazioni economiche e politiche che questo ha.

Per ora Ari Fleischer, portavoce di George W. Bush, ha fatto sapere che il presidente attende di leggere l’intera sentenza e il rapporto che ne seguira’ prima di fare qualsiasi dichiarazione a riuguardo.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


CASO MICROSOFT: LA SENTENZA FEDERALE

CASO MICROSOFT: I MEMBRI DELLA CORTE D’APPELLO

MICROSOFT MONOPOLISTA MA NON SI TOCCA

CASO MICROSOFT: TIRO INCROCIATO SU JACKSON

CASO MICROSOFT:IL GIORNO DOPO