Caso Maya: Nasa scende in campo contro apocalisse nel 2012

9 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Uno stesso scienziato della Nasa, evidentemente esasperato dalle previsioni apocalittiche che arrivano dai catastrofisti, è sceso in campo, spiegando nel modo più semplice possibile il motivo per cui il mondo non finirà nel 2012.

Si tratta di Don Yeomans, che lavora presso il “Jet Propulsion Laboratory” della Nasa. Il video prende il nome di “12-21-2012. Soltanto un altro giorno”.

La data citata dai catastrofisti è infatti questa: il 21 dicembre di questo anno. Ci sarebbero tutta una serie di eventi che, a loro dire, indicherebbero in tale giorno la fine del mondo come lo conosciamo.

Eppure c’è tanto altro dietro le visioni semplicistiche citate da chi vuole solo seminare il panico tra la popolazione.

Ecco dunque che lo scienziato Don Yeomans si diverte a smontarle tutte.

Ma quale calendario apocalittico dei Maya? Inizierà semplicemente un nuovo ciclo. Niburu o Pianeta X, deve davvero fare paura? Qualcosa di più preciso da sapere sull’allineamento dei pianeti e sulla tempesta solare citata.