Caso Ikea: troppo veloci i controlli su sicurezza, alert su questi prodotti

20 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – E’ bufera sull’Ikea, il colosso svedese leader nella produzione di mobili e complementi d’arredo, nel mirino delle associazioni dei consumatori per aver immesso sul mercato prodotti pericolosi. Se l’azienda ha dovuto ritirare dal mercato già cinque prodotti e ha invitato i consumatori a riconsegnarli, per lo più giochi per bambini ed elettrodomestici, le associazioni dei consumatori, Codacons in testa, vogliono vederci chiaro.

Il tutto è cominciato a gennaio di quest’anno, quando l’Ikea ha dovuto ritirare dal mercato le bacchette per tamburo e Lattajo, lo strumento a percussione. Il problema era la pallina di gomma delle bacchette che poteva essere svitata e messa in bocca dai bambini con il rischio di soffocamento.

Dai giochi alle lampade Gothem che in caso di danni dei cavi possono dare la scossa e le plafoniere Hyby, Lock e Rinna con il paralume che possono staccarsi da una momento all’altro, fino ad arrivare a giugno con frigoriferi e congelatori della linea Frostfri che sono stati ritirati per il rischio di scossa elettrica.

 Insomma tantissimi casi moltiplicatisi nel corso degli ultimi mesi. E secondo le associazioni dei consumatori una spia di un problema più grande come scrive il Codacons.

“Dall’inizio del 2016 Ikea ha ritirato dal mercato un prodotto al mese. Una media alta e secondo noi il problema è che Ikea, come molte altre aziende, per la fretta di immettere sul mercato più merce, pur rispettando gli standard europei, non effettua quel controllo in più che potrebbe garantire maggiore sicurezza”.

Da qui l’appello del Codacons all’Ikea affinchè attui una politica diversa sul ritiro dei prodotti pericolosi.

 “A nostro avviso l’azienda dovrebbe prevedere anche un risarcimento del danno, perché se un prodotto ha messo a rischio la mia vita o, ancor peggio, quella dei miei bambini il semplice rimborso non basta”.

Come risponde il colosso svedese? Difendendosi da ogni accusa ovviamente.

“La sicurezza dei prodotti è una priorità assoluta a Ikea e su questo non scendiamo a compromessi. I clienti devono sempre essere sicuri che i prodotti acquistati presso Ikea sono sicuri da usare. In fase di produzione i rischio valutati e testata. Prove di verifica continue e casuali ai requisiti sono fatte da parte di terzi, anche dopo la produzione. Se riceviamo segnalazione su un possibile problema di sicurezza dei prodotti indaghiamo immediatamente e in caso di rischio per la sicurezza, grande o piccola, prendiamo provvedimenti”.