Casa Bianca a giornalista Watergate: “Te ne pentirai”

28 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Bob Woodward, reporter di lunga data e autore insieme a Carl Bernstein dello scoop che incastro’ l’allora presidente Richard Nixon portandolo all’impeachment per lo scandalo del Watergate, ha confidato ai microfoni della CNN che una persona di alto rango della Casa Bianca lo ha minacciato via email, dicendo “si sarebbe pentito” delle sue azioni.

Ha continuato ad attaccare il presidente barack Obama circa lo scatto dei tagli obbligati alle spese obbligati previsti per il primo marzo, un evento chiamato in gergo “sequestrer”.

Il conduttore Wolf Blitzer ha invitato un funzionario di Washington a intervenire lla trasmissione per poter discutere dell’argomento con Woodward in Tv, ma l’amministrazione si e’ rifiutata di partecipare alla diretta.

“Non mi posso sentire a mio agio avendo la Casa Bianca alle costole, che mi dice e che puo’ permettersi di dire ai giornalisti: ‘ti pentirai di fare qualcosa in cui credi’”, ha raccontato Woodward. “Penso che siano confusi”, ha aggiunto in riferimento alle sue controverse opinioni sulla riduzione del budget fiscale.

Woodward, giornalista di lunga data del Washington Post, ha detto che Obama ha mostrato una “sorta di pazzia che non vedo da tanto tempo”. Le parole forti si rifanno alla decisione di non una portaerei nel Golfo Persico per via di unas serie di preoccupazioni legate al rigonfiamento del bilancio fiscale.

In febbraio il Dipartimento della Difesa ha annunciato che non avrebbe inviato la portaerei USS Harry Truman nel golfo, citando problemi di budget, in merito ai tagli in arrivo dal primo marzo.