Caro Scalfari, la ‘presunta’ diversità PD non è presunta nè diversità: sono come gli altri

17 Agosto 2011, di Redazione Wall Street Italia

Caro Scalfari,

in un paio di editoriale recenti su ” La Repubblica”, ella ha citato un articolo di circa trent’anni fa dell’allora Segretario del Partito Comunista Enrico Berlinguer, nel quale egli si faceva paladino della cosiddetta questione morale.

Purtroppo, il PCI non è stato immune dalla piaga del finanziamento illecito, che ha portato alla fine della Prima Repubblica all’inizio degli anni ’90 e alla scomparsa dei cinque partiti, che hanno fatto l’Italia due volte: nel Risorgimento – il Partito Socialista, il Partito Socialdemocratico, il Partito Liberale e il Partito Repubblicano – e nel secondo dopoguerra il Partito della Democrazia Cristiana.

E’ in parte esatto che i membri del PCI, a differenza di quelli degli altri Partiti, siano stati raramente oggetto di finanziamento e arricchimento illeciti.

Ma il PCI, come gli altri Partiti, ha ricevuto per decenni finanziamenti illeciti, con l’aggravante che tali finanziamenti provenivano da uno Stato straniero.

Il finanziamento illecito ai Partiti è ancora più grave del finanziamento illecito ai Cittadini. In questo secondo caso, infatti, si altera il mercato, cioè la competizione economica, in quanto tali finanziamenti, di solito, sono elargiti per ottenere privilegi in gare di appalto o in altri settori economici (licenze ecc.)

Nel primo caso, cioè con il finanziamento illecito ai Partiti, si ha un effetto ancora più grave. Si altera la democrazia, cioè la competizione politica.

Due ideologie hanno ispirato regimi dispotici e illiberali nel Ventesimo secolo: il Nazifascismo e il Comunismo.

Questi regimi hanno provocato una Guerra mondiale, decine di milioni di morti, miseria e immani tragedie ed hanno soppresso i due valori portati dalla Rivoluzione americana e dalla Rivoluzione francese: la democrazia (competività politica) e il mercato (competività economica).

Questi valori, dove sono stati applicati, hanno dato luogo a regimi liberali e a uno straordinario sviluppo politico, economico e culturale.

Il finanziamento illecito ai Cittadini o ai Partiti altera questi due preziosi valori, fondamento della nostra civiltà da oltre duecento anni.

Per questo motivo mi ha sorpreso e amareggiato che lei, con due editoriali nel più importante e diffuso quotidiano di opposizione al Governo personalista e populista di Berlusconi, continui a diffondere la favola della superiorità politica e morale del Partito Comunista Italiano e del suo Segretario Berlinguer. Il caso Filippo Penati, forse, dovrebbe far riflettere.

Un cordiale saluto
Achille Albonetti