Capitombolo Nokia dopo profit warning, titolo -17%

11 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Notizie negative dal mercato dei cellulari. Il colosso finlandese Nokia ha lanciato infatti un profit warning, avvertendo che la forte competizione che arriva da paesi come l’India, il Medio Oriente, l’Africa e la Cina, avrà un impatto sui conti del primo trimestre del 2012. Immediata la reazione del titolo, che arriva a cedere fino al 17% del suo valore.

Stephen Elop, amministratore delegato dell’azienda, ha spiegato che l’allarme utili dimostra come il business di Nokia stia ancora attraversando una fase di transizione. “All’interno della nostra divisione di smart phone, stiamo incrementando i nostri investimenti su Lumia, al fine di avere successo”.

Proprio l’anno scorso Elop annunciò il piano di abbandonare il proprio software per gli smartphone Symbian, al fine di unire le proprie forze a quelle di Microsoft e lanciare una nuova famiglia di cellulari che utilizza il sistema operativo Windows. Il cambio di strategia è stato pensato per recuperare terreno nella lotta contro le rivali Apple e Google.

Secondo quanto riporta MarketWatch, Nokia ha precisato che i margini operativi della sua divisione di smartphone scenderanno -3% circa, contro le precedenti aspettative che avevano parlato di un break even. Il colosso ha anche aggiunto che il margine operativo del secondo trimestre sarà “simile o inferiore” rispetto a quello del primo trimestre. Le vendite del primo trimestre sono attese a un valore pari a 4,2 miliardi di euro. Lo stesso Elop ha parlato di un annuncio “deludente”. Il mercato conoscerà i risultati del primo trimestre di Nokia il prossimo 19 aprile.