Caos Trump: Borse e dollaro in difficoltà

18 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Dopo la calma sta arrivando la tempesta sulle Borse. A dirlo è il grado di nervosismo crescente sui mercati finanziari, misurato dall’indice della paura. Il Dow Jones ha perso a un certo punto 372 punti ieri, con l’indice della volatilità che, dopo essere sceso a minimi pluriennali storici, è tornato a salire ieri, registrando un balzo del 46%, il più marcato degli ultimi otto mesi. L’indice Vix ha anche rotto un livello tecnico importante al rialzo, oltrepassando la media mobile a 200 giorni. Sugli altri mercati, dollaro Usa in difficoltà e oro che estende i rialzi portandosi sui massimi di due settimane. Ieri il metallo bene rifugio ha guadagnato 23 dollari pieni.

Il Dow Jones ha perso più di 200 punti la vigilia, con le Borse che temono un impeachment del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’inquilino della Casa Bianca è accusato di aver rivelato informazioni sensibili ai russi e di aver licenziato il capo dell’Fbi James Comey dopo averlo minacciato di non indagare sul suo consulente Micheal Flynn in relazione con lo scandalo del Russiagate. Il 24 maggio alla Camera si dibatterà sulla presenza di un reato ma le probabilità reali di un impeachment sono basse. Secondo PredictIt sono al 26% (una su quattro in pratica), percentuale in rialzo dal 16% di lunedì.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 18 Maggio 20179:49

Nel primo trimestre dell’anno l’economia giapponese ha registrato una crescita del 2,2% su base annuale, quasi tre volte più di quella degli Stati Uniti.

Daniele Chicca 18 Maggio 20179:57

Avvio in rosso per le principali Borse europee. A Milano pesa FCA (-6,3%), che paga la prospettiva di incorrere in una nuova causa giudiziaria, questa volta in Usa, legata allo scandalo delle emissioni inquinanti.

Secondo il quotidiano Detroit News nel caso di fallimento dei negoziati sulle accuse di violazione delle normative sulle emissioni per i veicoli diesel, il Dipartimento di Giustizia americano è pronto a intentare causa contro la casa automobilistica nel caso. Gli analisti citati escludono tuttavia che FCA possa subire una maxi multa da 4-4,6 miliardi di dollari.

Daniele Chicca 18 Maggio 201710:11

Sull’obbligazionario il clima di rinnovata avversione al rischio favorisce i Btp. Il Ftse MIB cede l’1% in linea con gli altri mercati europei. Positive Terna, Snam e Luxottica. 

Daniele Chicca 18 Maggio 201710:39

Avvio in rosso per le principali Borse europee. A Milano pesa FCA (-6,3%), che paga la prospettiva di incorrere in una nuova causa giudiziaria, questa volta in Usa, legata allo scandalo delle emissioni inquinanti.

Secondo il quotidiano Detroit News nel caso di fallimento dei negoziati sulle accuse di violazione delle normative sulle emissioni per i veicoli diesel, il  Dipartimento di Giustizia americano è pronto a intentare causa contro la casa automobilistica nel caso. Gli analisti citati escludono tuttavia che FCA possa subire una maxi multa da 4-4,6 miliardi di dollari.

Daniele Chicca 18 Maggio 201713:22

L’indice paneuropeo EuroStoxx 600 è in ribasso di più dell’1%.

Daniele Chicca 18 Maggio 201713:23

Pesanti si preannunciano anche i cali a Wall Street.

Daniele Chicca 18 Maggio 201713:24

I timori sulle capacità del governo Trump di varare le riforme pro crescita e pro aziende desiderate ha aperto la caccia ai beni sicuri e i tassi sui Treasuries Usa ne traggono giovamento.

Daniele Chicca 18 Maggio 201713:26

Le quotazioni del petrolio tornano a cedere terreno sulle notizie di un balzo delle esportazioni di greggio in Asia. Un simile sviluppo potrebbe compromettere i tentativi dell’Opec di ridurre l’offerta in eccesso. Poi l’Arabia Saudita ha diffuso i suoi di dati sull’export: le esportazioni di petrolio sono aumentate a 7,232 milioni di barili al giorno a marzo. La produzione invece è scesa di 111 mila barili nello stesso mese, attestandosi a 9,9 milioni.

Daniele Chicca 18 Maggio 201714:52

La fase di “mini correzione” che attraversa l’azionario americano è secondo uno degli analisti di BlackRock addirittura un’occasione utile per incamerare qualche guadagno in più. Lo strategist del colosso americano dell’assett management Terry Simpson ha espresso un certo ottimismo sulle condizioni economiche e sulle prospettive di mercato in Usa. Secondo il multi-asset strategist del gestore, i mercati si stanno facendo innervosire dai rischi politici e nello specifico di deragliamento dell’agenda Trump, ma non tutti i trader sono influenzati dalle rivelazioni che vengono fuori da Washington e c’è chi preferisce concentrarsi sui fondamentali economici

La negatività e i timori legati al possibile impeachment del presidente Donald Trump non ha convinto BlackRock a cambiare la sua strategia di asset allocation, per lo meno non ancora. Nuovi sviluppi negativi potrebbero cambiare le cose ma per il momento mercato azionario americano, che viene dalla peggiore seduta da settembre, rappresenta a questi prezzi una buona opportunità d’acquisto, secondo l’analista.

Daniele Chicca 18 Maggio 201715:44

Wall Street apre gli scambi in rosso, mentre il dollaro si rafforza e ora avanza sullo yen giapponese (+0,3%).

Daniele Chicca 18 Maggio 201715:46

L’andamento è negativo alla Borsa Usa, ma meno pesante di quanto i future sugli indici lasciavano intendere nel preborsa.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:02

Evercore dice che i suoi clienti che pensano che la Fed correrà in soccorso dei mercati si sbagliano. Stavolta la Fed non interverrà “con la cavalleria” in caso di un sell-off dei mercati “a meno che non si verifichi una correzione del 5-10%” e anche in quel caso magari “l’azione non sarebbe immeediata”.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:04

Piazza Affari chiude poco mossa una seduta negativa per buona parte della giornata. Il listino Ftse Mib segna un +0,07% in chiusura. Piazza Affari recupera i ribassi accumulati durante la giornata, dopo essere tornata sotto quota 20.000 punti. In rialzo Banco BPM, Fineco e Yoox. In forte ribasso invece FCA, penalizzata dalla vicenda emissioni, e Telecom, che risente dello scandalo corruzione in Brasile, dove è attiva.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:05

Borse Europee invece in ribasso, con l’indice EuroStoxx 50 che chiude in calo dello 0,63%. In rosso il comparto finanziario che sconta lo scenario di avversione al rischio, con Banco Santander ultima del paniere di riferimento paneuropeo a -3,5%. In calo anche Ab Inbev e Danone. Positive invece Safran, Saint-Gobain e Bayer che chiudono con rialzi nell’ordine dell’1%.

le nuove richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti si sono attestate a 232mila unità, -4mila rispetto alla precedente rilevazione. Gli analisti avevano stimato 240mila unità.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:06

Tra gli altri mercati, il cross euro dollaro si indebolisce lievemente a quota $1,112, dopo che nella seduta ha toccato i massimi da 6 mesi. Il dollaro si conferma in una fase di debolezza, legata al momento di difficoltà politica del presidente Usa Donald Trump, che secondo alcuni osservatori potrebbe influire sulle attese per un nuovo rialzo dei tassi della Fed a giugno.

Il contratto sul petrolio Wti è in rialzo a quota 49,4 dollari al barile. Le quotazioni sono spinte dalla possibilità di un’estensione dei tagli alla produzione dei paesi Opec, ma allo stesso tempo frenati dall’abbondanza delle scorte e della produzione Usa.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:11

Dal fronte macro Usa sono arrivati dati contrastanti. Il super indice è cresciuto meno del previsto in aprile, mentre l’indice Philly Fed dell’attività manifatturiera dell’area ha fatto un gran balzo stracciando le previsioni a maggio. Le nuove richieste di sussidio di disoccupazione in Usa si sono attestate a 232 mila unità, in flessione di 4mila domande rispetto alla precedente rilevazione. Gli analisti avevano puntato su un dato di 240 mila unità.

Daniele Chicca 18 Maggio 201718:16

Borse Europee invece in ribasso, con l’indice EuroStoxx 50 che chiude in calo dello 0,63%. In rosso il comparto finanziario che sconta lo scenario di avversione al rischio, con Banco Santander ultima del paniere di riferimento paneuropeo a -3,5%. In calo anche Ab Inbev e Danone. Positive invece Safran, Saint-Gobain e Bayer che chiudono con rialzi nell’ordine dell’1%.