Canada: Pmi, intesa Confapi-Ciim per 25 mld $

9 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Sarà firmato oggi a Toronto nell’ambito di una conferenza cui parteciperanno i rappresentanti delle imprese dello Stato dell’Ontario un accordo tra Confapi e Ciim (Confederazione imprenditori italiani nel mondo) per operare in partnership sul mercato Nafta. L’accordo, si legge in una nota, consentirà alle 50mila piccole e medie imprese italiane associate a Confapi di “fare sistema” con 150mila aziende del Nord America. Si tratta di una convenzione con Cimm per l’apertura di sportelli Confapi a Toronto, New York e Los Angeles. Ma l’obiettivo più ampio è quello di far partecipare le Pmi italiane del “made in Italy” al Progetto Waterfront, per la riqualificazione dei lungomare e dei viali del Waterfront di Toronto, nella fascia costiera sottoutilizzata lunga 20 chilometri che si trova vicino alla parte bassa della città più grande del Canada. L’area di duemila acri (800 ettari) si estende da Ontario Place ad Ovest a Ashbridges Bay a Est. La riqualificazione del Waterfront di Toronto è uno dei più grandi progetti di sviluppo urbano in atto oggi in Nord America e ha un valore stimato di 25 miliardi di dollari.