Campus Party 2018: speaker e attività previsti

1 Giugno 2018, di Mariangela Tessa

Professori universitari, scienziati, ricercatori, ma anche inventori, imprenditori di successo. Sono oltre 350 gli speaker che animeranno dibattiti e workshop nella seconda edizione di Campus Party Italia, evento che si terrà a Milano tra il 18 e il 22 luglio.

Tra i nomi di spicco, Guido Tonelli, fisico, scopritore del Bosone di Higgs; Jon “Maddog’ Hall, Executive Director di Linux Foundation; Edward Frenkel, Professore di Matematica alla UC Berkeley,  George Hotz, Hacker e Creative Consumer, Lena de Winne, Ceo di Asgardia, la prima “nazione spaziale” della storia, James Hughes, Executive Director dell’Institute for Ethics and Emerging Technologies ed autore di “Citizen Cyborg: Why Democratic Societies Must Respond To The Redesigned Human Of The Future”, in cui afferma che il futuro post-umano migliore sia possibile solo attraverso la fusione con la tecnologia.
Ulteriori speaker confermati sono visibili a questa pagina.

Su tutte le attività di Campus Party, gli speaker sono così suddivisi:

  • – 1% personalità note in tutto il mondo per il loro successo professionale;
  • – 19% personalità note a livello nazionale nel loro settore di riferimento;
  • – 80% personalità di spicco rispetto al panorama nazionale di riferimento.

Un calendario ricco di personalità di rilievo dunque che affronteranno seminari pratici su un argomento o un progetto specifico. Dalla realtà virtuale, al protocollo Blockchain alla base delle criptovalute, passando per il Cyborg, ma anche Fotografia, Video Editing, Social network, Aeronautica, Astrofisica, sono numerosi temi che verranno affrontati durantele circa 400 ore talk e workshop.

Spazio anche all’entertainment con i concerto di Fabio Bortolotti, in arte Kenobit. E ancora dj set, tornei di gaming, cosplay e attività speciali per intrattenere i “campuseri”.