Camorra, bufera sul Pdl: indagato Cesaro, chiesto arresto Cosentino

6 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – La magistratura di Napoli ha chiesto alla Camera di autorizzare l’arresto dell’ex sottosegretario all’economia Nicola Cosentino, deputato Pdl, indagato in un’inchiesta su collusioni tra camorra e politica. La richiesta in corso di notifica alla presidenza della Camera. L’ordinanza riguarda anche un’altra cinquantina di persone.

L’inchiesta riguarda vicende di presunte infiltrazioni del clan dei Casalesi. Cosentino e’ accusato di pressioni su funzionari di una banca perche’ concedessero un finanziamento a esponenti del clan per la realizzazione d’un centro commerciale.

Il parlamentare e’ definito nei capi di imputazione formulati dai pm ‘referente politico nazionale del clan dei Casalesi’.

C’é anche il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, tra gli indagati (ma non per camorra) nell’ambito dell’operazione di Dia e carabinieri contro le infiltrazioni del clan dei Casalesi che hanno portato oggi all’esecuzione di oltre 50 provvedimenti di custodia cautelare e alla richiesta di arresto di Nicola Cosentino.