Cameron: l’Italia un pericolo evidente per l’area euro

10 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Londra – La situazione in Italia ”rappresenta un pericolom evidente e immediato per la zona euro e il momento della verita’ si avvicina. Se i dirigenti dei paesi della zona euro vogliono salvare la loro moneta devono agire immediatamente”.

Lo ha detto il primo ministro britannico, David Cameron, aggiungendo che ”quello che sta succedendo in Italia costituisce un avvertimento per ogni paese e ogni governo che non abbia un piano credibile per ridurre il debito”.

Secondo Cameron, lo smantellamento della zona euro e la fine della moneta unica sono scaneri possibili. ”Qui nel Regno Unito al di fuori dell’euro, dobbiamo prepararci ad ogni evenienza ed e’ esattamente quello che facciamo”, ha detto.

Intanto la Commissione Ue ha emesso le stime sulla crescita dell’Italia: sara’ pari a zero nel 2012. Il Pil del paese incrementera’ solo dello 0,1%; 0,7% nel 2013. Secondo le previsioni di autunno, deficit al 2,3%.