Cambi, nuovo crollo dell’Euro in Asia

17 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nuova debacle dell’Euro questa notte in Asia. La moneta unica è crollata sui minimi da oltre quattro anni, raggiungendo il livello più basso contro dollaro dall’aprile del 2006 a 1,223 USD. A pesare sulla valuta europea hanno contribuito le ben note preoccupazioni sulla situazione della Zona Euro ed i timori che i Governi non riescano a portare avanti i Piani di austerity annunciati. Le vendite si sono scatenate questa notte alla riapertura dei mercati a Tokyo, in un clima di grande incertezza delle piazze finanziarie dell’Estremo Oriente. La debacle delle borse europee e di Wall Street venerdì scorso ha contribuito al dilagare del malumore sulle borse asiatiche, avvantaggiando le cosiddette valute rifugio come il dollaro e lo yen. Intanto, l’euro ha recuperato dai minimi della notte a 1,237 USD, mentre si segnala anche un rafforzamento dello yen, con il dollaro che scambia a 92,06 yen (-0,28%) e l’euro a 113,09 yen (-0,82%). Sul fronte macroeconomico vi sono pochi dati in agenda per questa mattina, mentre nel pomeriggio arriveranno dagli USA i dati sull’Empire State Index e quello sui flussi di capitali da e verso gli Stati Uniti.