CAMBI: L’ EURO VOLA A NUOVO RECORD OLTRE 1,20

28 Novembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

L’ euro corre e segna l’ ennesimo record sul dollaro in pochi giorni, superando quota 1,20 (1.2017) contro il precedente massimo a 1,1978. Ecco una cronologia della moneta unica.

– 1 gennaio 1999: nasce l’ euro e vale 1,16675 dollari.- 4 gennaio: primo giorno di scambi sui mercati, sale a 1,1885 dollari.- 2 dicembre: per la prima volta in parità col dollaro.- 27 gennaio 2000: scende sotto la parità.- 24 febbraio: l’ euro aggancia la parità per l’ ultima volta. La riconquisterà solo il 15 luglio 2002.- 26 ottobre: l’ euro crolla al minimo storico di 82,30 cents. Il dollaro vale quindi oltre 2.350 vecchie lire.- 3 gennaio 2001: inizia l’ anno toccando un massimo di 95,70 cents.- 5 luglio: l’ euro in caduta tocca il nuovo minimo dell’ anno a quota 83,71 cents.- 13 agosto: torna nuovamente sopra quota 0,90 dollari.- 11 settembre: attacchi terroristici alle Torri Gemelle e al Pentagono, l’ euro oscilla tra gli 0,8639 e gli 0,91 dollari.- 8 ottobre: offensiva Usa in Afghanistan, euro a 92,14 cent.- 1 gennaio 2002: arriva nelle tasche dei cittadini di Eurolandia e l’ indomani supera 0,90 dollari.- 20 giugno: tocca quota 96,47, massimo dal giugno 2000.- 15 luglio: dopo 29 mesi l’ euro torna alla parità con il dollaro e va oltre fino a 1,0023.- 19 luglio: sale fino a 1,0190 dollari.- 23 luglio: l’ euro torna sotto la parità a 0,9867.- 5 novembre: l’ euro riaggancia la parità con il dollaro e viene scambiato a 1,002.- 6 dicembre: a 1,0119 dopo dimissioni del segretario al Tesoro Paul O’Neill e del consigliere economico della Casa Bianca Lawrence Lindsey.- 27 dicembre: l’ euro sale oltre 1,04 dollari con un massimo di seduta a 1,0439.- 9 gennaio 2003: torna sopra 1,05 dollari. – 16 gennaio: sfonda la soglia 1,06, il livello più alto dall’ ottobre 1999.- 21 gennaio: prosegue il rally e raggiunge 1,0732 sulla scia della crisi irachena.- 24 gennaio: supera anche la soglia di 1,08 dollari raggiungendo un massimo di 1,0806.- 27 gennaio: l’ euro in pieno rally supera 1,09 dollari.- 5 marzo: i venti di guerra in Iraq fanno volare l’ euro a quota 1,1 dollari (1,1001), il livello più elevato dal 19 marzo 1999.- 12 marzo: il dollaro si rafforza, l’ euro sotto 1,10.- 20 marzo: attacco americano all’ Iraq, l’ euro oscilla tra 1,05-1,06 dollari.- 22 aprile: dopo cinque settimane l’ euro ritrova quota 1,10 dollari (1,1002). La vittoria in Iraq ha solo momentaneamente ridato ossigeno al dollaro che ora sconta le incerte prospettive di ripresa dell’ economia Usa.- 1 maggio: euro sale ancora e supera 1,12 dollari.- 8 maggio: la Bce non riduce i tassi e il differenziale con quelli Usa fa salire l’ euro sopra 1,15 dollari.- 12 maggio: supera quota 1,16 dollari dopo che il segretario al Tesoro John Snow afferma che il dollaro debole rafforza le esportazioni americane.- 19 maggio: al G8 di Deauville Snow definisce il deprezzamento del dollaro “ragionevolmente modesto”; il lunedì, alla riapertura dei mercati, l’ euro supera quota 1,17, oltre la quotazione della sua nascita, 1,16675 dollari.- 27 maggio: nuovo massimo di sempre sul dollaro a 1,1933. – 30 maggio: il presidente degli Usa George W. Bush conferma la politica favorevole al dollaro forte. L’ euro scende sotto 1,18 – 2 giugno: l’ euro sotto 1,17 dollari dopo che Bush, al G8 di Evian, conferma il sostegno dell’ amministrazione al dollaro forte.- 16 giugno – l’ euro supera quota 1,19 dollari (1,1930), in vista del taglio dei tassi di interesse da parte della Fed.- 11 luglio – Il Cancelliere tedesco Gerhard Schroeder affonda l’ euro che scende a quota 1,12 dollari, segnalando il rischio delle ricadute di super-euro sull’ export europeo.- 26 agosto – l’ euro scivola sotto 1,08 dollari in scia ai segnali di ripresa dell’ economia Usa.- 30 settembre – l’ euro schizza sopra 1,17 dollari proseguendo l’ ascesa innescata dal G7 di Dubai del 20 settembre quando gli Usa hanno caldeggiato una maggiore flessibilità delle monete.- 8 ottobre – euro torna sopra 1,18 dollari.- 18 novembre – l’ euro a nuovi massimi storici tocca 1,1956 dollari con l’ acuirsi del rischio terrorismo e delle tensioni in Iraq, accanto alla prospettiva che la Fed lascerà i tassi ai minimi da 45 anni ancora a lungo. – 19 novembre – sale fino a quota 1,1978.- 28 novembre – l’ euro supera 1,20 e si attesta sul nuovo livello record di 1,2017 dollari.