Cambi, l’euro si muove in trading range

22 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Movimento laterale per l’euro, che resta sostanzialmente inchiodato sui livelli della vigilia attorno agli 1,339 USD, dopo esser scivolato ieri rispetto ai circa 1,346 dollari di martedì. A pesare sulla valuta europea concorrono ancora le ansie legate alla situazione della Grecia, mentre il dollaro si avvantaggia della sua natura di valuta rifugio e trae spunto anche dagli ottimi risultati in arrivo dalla Corporate America, ultimi quelli di Morgan Stanley. L’agenda macroeconomica è ricca di spunti ma l’attenzione è puntata soprattutto sul dato dell’IFO tedesco in uscita domani. Oggi in agenda, fra l’altro, il dato sul commercio al dettaglio del Regno Unito, la stima flash del PMI e della fiducia dei consumatori in Europa. Il cambio euro/yen a 124,55 (-0,1%) e quello dollaro/yen a 93,01 (-0,14%) evidenzia un apprezzamento della valuta nipponica contro le principali valute mondiali, grazie ad acquisti cautelativi.