Cambi, l’euro resta in difficoltà e cede il passo al dollaro

24 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’euro resta in panne questa mattina, dopo l’ennesimo scivolone della vigilia. Il cross euro/dollaro sosta sui minimi delle ultime quattro settimane a 1,339 USD (+0,07%), dopo aver bucato ieri la soglia degli 1,34 dollari. A penalizzare la valuta europea concorrono i ben noti problemi dell’Eurozona, che stenta a superare la crisi debitoria e gli effetti della questione irlandese. Oggi il Governo di Dublino presenterà il Piano di rilancio quadriennale. Intanto, il dollaro continua ad avvantaggiarsi della sua natura di bene rifugio, a causa dell’incertezza e della difficile situazione geopolitica asiatica, nonostante il nuovo allarme sulla crescita lanciato dalla FED ieri sera. Poco mosso lo yen, con il dollaro che scambia a 83,17 yen (+0,05%) e l’euro a 111,33 yen (+0,10%).