Cambi, euro si conferma saldo dopo BCE

11 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’euro si conferma sostenuto questa mattina, scambiando sulla soglia degli 1,21 USD, recuperati ieri in seguito alle risultanze della riunione di politica monetaria della BCE. L’Eurotower ha confermato ieri un livello dei tassi di interesse invariato all’1%, come ampiamente atteso, confermando che c’è una modesta ripresa dell’economia dell’Eurozona, seppur irregolare. La BCE ha comunque rialzato le previsioni di crescita per l’anno in corso, mentre il numero uno della banca centrale europea, Jean Claude Trichet, ha giudicato positive le manovre correttive di bilancio implementate da alcuni Paesi della Zona Euro con elevati livelli di debito ed ha definito l’euro una moneta molto credibile, capace di difendere la stabilità dei prezzi. Intanto, lo yen registra una leggere correzione al ribasso, con il dollaro che sale a 91,93 yen (+0,15%) e l’euro a 110,78 yen (+0,14%). Si apre oggi una giornata ricca di spunti sul fronte macroeconomico, con i dati USA sulle vendite al dettaglio e la fiducia dell’Università del Michigan in primo piano.