Cambi, euro ostaggio di prese di beneficio

18 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La moneta unica stamane mostra un andamento negativo, colpa di prese di beneficio dopo la corsa di due giorni. Il cross eur/usd infatti scambia al momento a 1,2825 dollari rispetto alla chiusura di ieri 1,2883 quando il cable ha ritoccato quota 1,29 dollari. A dare ossigeno alla divisa di Eurolandia la vigilia, soprattutto il successo delle aste di finanziamento in Irlanda e Spagna che hanno bilanciato la delusione per l’indice tedesco Zew. Nel pomeriggio i dati macro Usa hanno invece dato nuova forza al dollaro. In particolare la produzione industriale, cresciuta molto più del previsto, a dispetto delle recenti indicazioni che avevano indicato un rallentamento dell’economia. In linea con le attese invece i prezzi alla produzione, mentre ancora una volta sono stati deludenti i numeri sul fronte immobiliare, con l’aumento di aperture di nuovi cantieri a luglio ma al di sotto delle aspettative.