CAMBI: EURO NUOVO RECORD, OTTO ANNI DI ALTI E BASSI

27 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

Alla sua nascita il primo gennaio 1999 l’euro valeva 1,1667 dollari e tra gli alti e bassi registrati in questi 8 anni è arrivato oggi al nuovo record storico di 1,3682 dollari. Ecco una breve cronologia della moneta unica. – 1 gennaio 1999: al primo vagito l’euro vale 1,1667 dollari. – 4 gennaio 1999: primo giorno di scambi sui mercati, sale subito a 1,1885. – 2 dicembre 1999: per la prima volta in parità con la divisa americana, un euro vale un dollaro. – 27 gennaio 2000: scende sotto la parità. – 26 ottobre 2000: crolla al minimo storico di 82,30 cents. – 11 settembre 2001: gli attacchi alle Twin Towers portano l’euro sull’altalena tra 0,86 e 0,91 dollari. – 8 ottobre 2001: con l’offensiva Usa in Afghanistan l’euro si risolleva e tocca quota 92,14 centesimi. – 1 gennaio 2002: è il primo giorno di circolazione effettiva della moneta unica, che l’indomani sale a 90 centesimi. – 15 luglio 2002: dopo 29 mesi torna in parità col dollaro e sale fino a 1,0023. – 20 marzo 2003: con l’attacco americano all’Iraq l’euro oscilla tra 1,05 e 1,06 dollari. – 22 aprile 2003: ritrova quota 1,10 dollari sulle incerte prospettive di ripresa dell’economia Usa. – 19 maggio 2003: va oltre la quotazione della nascita salendo a 1,17 dollari dopo che il segretario al Tesoro Usa Snow sembra favorire una politica del dollaro debole. – 28 novembre 2003: supera quota 1,20 dollari con l’acuirsi del rischio terrorismo. – 5 gennaio 2004: la Fed si dichiara non preoccupata per la debolezza del dollaro e l’euro sfiora quota 1,27. – 2 marzo 2004: tonfo sotto 1,22 dollari. – 27 maggio 2004: la galoppata dei prezzi del petrolio mette sotto pressione il dollaro e l’euro vola a 1,28. – 10 novembre 2004: continua il declino del dollaro, nuovo record sopra quota 1,30 dollari. – 30 dicembre 2004: Washington sta alla finestra e l’euro tocca il record che è resistito fino a oggi, a 1,3666 dollari. – 8 luglio 2005: al termine di una lunga serie di ribassi anche dovuti alla bocciatura del progetto di Costituzione europea tocca i minimi da 13 mesi a 1,1898. – 8 settembre 2005: gli uragani che devastano gli Usa spingono la moneta unica, che sale a 1,24 dollari. – 7 novembre 2005: precipita di nuovo a 1,1776 con la guerriglia urbana nelle periferie di Parigi. – 12 maggio 2006: al termine di una corsa durata per tutta la primavera l’euro si ferma a un passo da 1,30 dollari. – 1 gennaio 2007: apre l’anno in rialzo e sfiora 1,33 dollari. – 27 aprile 2007: dopo quattro mesi intorno a quota 1,30 registra il nuovo record a 1,3682.