California: e’ emergenza

21 Gennaio 2011, di Redazione Wall Street Italia

E’ nuovamente emergenza fiscale in California. Il neo governatore democratico Jerry Brown ha lanciato l’allarme riguardante i conti dello stato piu’ popolato negli Usa: servono $25,4 miliardi per chiudere buchi di bilancio.

Soltanto un mese fa il predecessore Arnold Schwarzenegger, in carica fino al primo gennaio scorso, aveva dichiarato lo stesso stato di emergenza. Ora i democratici al governo intendono lavorare a braccetto con il nuovo governatore, che aveva ricoperto lo stesso ruolo negli Anni 70 e 80. Il piano con cui ha assunto il nuovo incarico prevede tagli alla spesa per $12,5 miliardi e entrate dall’estensione di imposizioni fiscali.

Su quest’ultimo punto pero’ deve essere superato lo scoglio degli elettori. E’ per questo che il 72enne alla guida del Golden State chiede che venga indetto un referendum (potrebbe essere a giugno) con cui chiedere che l’aumento delle tasse, in scadenza quest’anno, possa essere mantenuto aiutando cosi’ a rimpinguare le casse statali vuote. Affinche’ la proposta passi, Brown dovra’ cercare appoggio tra i repubblicani, dubbiosi che passi l’approvazione da parte della popolazione.