CALA ANCORA LA SPESA PUBBLICA IN INFORMATICA

4 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 4 lug – “La spesa pubblica in informatica delle Amministrazioni e degli Enti Centrali è risultata nel 2006 in calo per il quinto anno consecutivo. L’entità della contrazione rilevata nel 2006, pari al 4,8%, è rilevante, ed è anche preoccupante se la si colloca all’interno di una tendenza che dura da tempo e si vuole strettamente correlata alle politiche di contenimento della spesa pubblica”, E’ questo il commento del presidente di Aitech-Assinform Ennio Lucarelli, alla Relazione annuale del Cnipa (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione), sullo stato dell’informatizzazione nella Pubblica Amministrazione, presentata oggi a Roma. Gli imprenditori dell’It osservano che “nel contesto di contrazione complessiva della spesa risulta particolarmente penalizzata la spesa per nuovi investimenti e nuovi progetti, rispetto a quella per la gestione e manutenzione delle attività correnti. Infatti dai dati della Relazione Cnipa emerge che la spesa destinata agli investimenti e alle attività di sviluppo è diminuita complessivamente in valore assoluto di 71,1 milioni di euro e in percentuale del 9,2% (-9,2% per le amministrazioni centrali e -9,4% per gli enti) rispetto al 2005. La quota di spesa destinata allo sviluppo è passata dal 45% del 2005 al 43% del 2006. Continua inoltre la forte incidenza del fenomeno delle Società “In-House”, che assorbono circa il 34,8% della spesa PAC ed incrementano rispetto al 2005 ( + 3,2% ,peso 33,7% nel 2005).Ciò ha un peso ancora più rilevante se si considera la contrazione della spesa dal 2005 al 2006”.