BUSH: ARRESTIAMO TUTTI I CEO CHE VIOLANO LA LEGGE

25 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Fiutando il pericolo delle conseguenze del crollo in borsa sulle elezioni di Midterm di novembre, il presidente degli Stati Uniti George Bush sta cercando di correre ai ripari insistendo come puo’ sulla correttezza delle regole a Wall Street.

In un discorso oggi Bush ha detto che i CEO (cioe’ gli amministratori delegati) di aziende americane che hanno violato la legge vanno arrestati.

Ieri l’amministratore delegato e fondatore di Adelphia Communications e’ stato arrestato insieme a due figli e altre due persone per frode e truffa aggravata. E’ il primo CEO a finire in galera per un reato aziendale.

Non succedeva dai tempi degli arresti eccellenti per il reato di insider trading alla fine degli anni ’80 (Ivan Boesky, Mike Milken) ad opera dell’allora US Attorney di Manhattan Rudolph Giuliani.

Bush ha anche annunciato che firmera’ senza esitazioni la legge sulle truffe aziendali non appena il Congresso l’avra’ approvata.