Burani, MSE, soluzioni a salvaguardia attività e posti di lavoro

18 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Trovare soluzioni che evitino l’interruzione delle attività e la perdita di oltre 4000 posti di lavoro. È stato l’obiettivo del tavolo di lavoro sulla crisi del gruppo “Mariella Burani”, convocato al Ministero dello Sviluppo Economico, su impulso del Ministro Claudio Scajola, alla presenza di tutte le parti interessate alla soluzione della vicenda. E proprio allo scopo di salvaguardare l’elevato patrimonio di professionalità a rischio, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali presenti all’incontro hanno auspicato la richiesta, da parte dei vertici dell’azienda, di una rapida istanza di amministrazione straordinaria. Da parte loro, i tecnici del dicastero di via Veneto hanno confermato l’impegno ad agire in ogni direzione e con tutti gli strumenti necessari per dare un concreto futuro alla “Mariella Burani”. In particolare, il Ministero dello Sviluppo Economico si è impegnato ad agire con la massima tempestività per dare attuazione alle procedure concorsuali che l’azienda e l’autorità giudiziaria intenderanno attivare. Il tavolo di confronto avrà carattere permanente e sarà convocato su richiesta di ciascuna delle parti interessate nel più breve tempo possibile. –