Bulgaria: Imprese, il 99 % sono Pmi

25 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Le 221mila Pmi bulgare costituiscono il 99 per cento del tessuto imprenditoriale nazionale. Questo uno dei principali dati emerso dal rapporto “Stato e sviluppo delle Pmi in Bulgaria nel periodo 2001-2004”, presentato dal ministro dell’Economia e dell’Energia, Rumen Ovcharov,e realizzato congiuntamente con il Centro per lo Sviluppo Economico (Ced). In base al documento, nel 2004, rispetto al 2001, le Pmi aumentano del 9 per cento. Scomponendo il dato, relativo sempre allo stesso intervallo temporale, si registra un incremento del 5,5 delle micro-imprese e del 28,8 delle medie. Il turnover nominale generato dalle Pmi nel triennio considerato, cresce del 68 per cento, pari al 61 per cento di quello generato dalle grandi imprese. Solo nel 2004, le Pmi bulgare, il cui 55 per cento opera nel settore manifatturiero, producono valore aggiunto per oltre 7 milioni di leva.