BUFERA ANALISTI: ‘STRONG BUY’ PER TITOLI RISCHIOSI

15 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Uno studio condotto da Risk Metrics Group – una societa’ di misurazione e gestione del rischio – ha rivelato che negli ultimi tre anni i titoli consigliati dagli analisti con un rating ‘buy’ o ‘strong buy’ hanno portato con se’ un rischio molto piu’ alto della media del mercato e solo marginalmente hanno registrato gudagni superiori.

I titoli classificati ‘hold’ si sono dimostrati invece meno rischiosi e hanno portato risultati superiori a quelli con rating maggiore.

Secondo Risk Metrics – che ha condotto l’analisi di 89000 raccomandazioni emesse dalle sette maggiori societa’ di Wall Streeet a partire dal settembre 1998 per poi determinarne il rischio in base alla volatilita’ e registrarne i risultati per i 12 mesi seguenti le raccomandazioni – scegliere azioni rischiose puo’ essere una buona strategia d’investimento quando si e’ in un mercato toro, ma queste tendono a scendere piu’ drammaticamente quando il mercato e’ all’insegna dell’orso.

La societa’ ha attribuito ai titoli con rating maggiore – strong buy – un livello medio di rischio di 292, a quelli classificati ‘buy’ un rischio medio di 283 e agli ‘hold’ un rischio di 271.
Mediamente i titoli dell’indice S&P 500 hanno un rischio di 232 e un fondo indicizzato che segue l’S&P 500 che ha un rischio di solo 86.

I titoli raccomandati ‘strong buy’ hanno pero’ registrato un guadagno del 12,5% contro il 12,1% dei titoli ‘buy’ e il 12,8% di quelli ‘hold’.

Credit Suisse First Boston – che ha sottoscritto le IPO di parecchi titoli high-tech – ha raccomandato come ‘strong buy’ i titoli piu’ rischiosi, seguita da Bear Stearns, J.P. Morgan Chase, Salomon Smith Barney e Goldman Sachs con Merrill Lynch e Morgan Stanley a parimerito con i titoli meno rischiosi.

Le raccomandazioni di CSFB hanno pero’ dato i risultati migliori, con un guadagno del 31,8% nei 12 mesi seguenti il rating, contro la media del 12,5%.

John Hoffmann, direttore delle ricerche di Salomon Smith Barney ha spiegato che molte societa’ richiedono che gli analisti emettano rating ‘strong buy’ solo per titoli con guadagno potenziale del 20% o piu’, il che spiega la ragione per cui questi siano anche i titoli piu’ rischiosi.

Salomon Smith Barney, pero’, cosi’ come Merrill Lynch, emette un rating sul rischio per i titoli che raccomanda e Morgan Stanley ha iniziato a segnalare il rischio per i titoli piu’ volatili.

Dei 404 titoli che Salomon raccomanda come ‘strong buy’, solo 14 sono considerati a basso rischio e 128 a rischio medio.

SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI /5

SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI /4

SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI /3
SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI /2
SPECIALE: BUFERA SUGLI ANALISTI FINANZIARI /1