BRASILE: EFFETTO CONTAGIO POSITIVO

8 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il mega-prestito di $30 miliardi del Fondo Monetario al Brasile, il piu’ grande mai elargito dal Fmi, ha fatto tirare un sospiro agli investitori internazionali.

“E’ un punto di svolta”, conferma a Wall Street Italia Ruggero de Rossi, gestore di International Bond Fund (OIBAX) del gruppo OppenheimerFunds, appena rientrato da un viaggio nel paese carioca.

In sostanza, secondo de Rossi, il prestito del Fondo sposta il rischio di default del Brasile dal breve al medio-lungo termine, migliora il prezzo dei bond brasiliani posseduti da privati e investitori istituzionali, e infine crea un effetto-contagio positivo, se cosi’ si puo’ dire, per i paesi confinanti, tra cui soprattutto Colombia e Peru’, e in parte Venezuela. La situazione in Argentina, invece, resta preoccupante.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI REPORTS, in INSIDER. Abbonati subito!