BP, sale costo perdita di greggio nel Golfo del Messico

14 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – BP prosegue con le operazioni di recupero del petrolio nel Golfo del Messico. La compagnia britannica ha annunciato che ieri sono stati recuperati circa 7.720 barili di petrolio e 16,9 milioni di piedi cubici di gas in dodici ore e segnala che, ad oggi, il costo dell’incidente è salito a 1,6 miliardi di dollari. Intanto, oggi scade il termine concesso dal Presidente USA, Barak Obama, per trovare una soluzione credibile e definitiva al disastro. Il Board di BP, scrive Bloomberg, dovrebbe riunirsi in giornata per discutere se tagliare o rinviare il pagamento del dividendo agli azionisti, a causa dei costi che deve sopportare per l’indicente.