BP espia la colpa a suon di dollari

24 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – BP ha annunciato oggi l’impegno a sborsare fino a 500 milioni di dollari all’anno per l’apertura di un programma di ricerca che studi l’impatto ambientale dell’incidente avvenuto nel litorale del Golfo del Messico. La falla da cui continua ad uscire petrolio che si sta riversando nel mare è arrivata oggi a toccare oltre 110 chilometri di costa, secondo quanto riportato dalla Guardia Costiera. BP si è impegnata a fare “tutto il possibile per ridurre l’impatto di questo tragico incidente sulle persone e sull’ambiente della costa del Golfo”, si legge nel comunicato di BP. ” Dobbiamo fare ogni sforzo per capire la portata che ha avuto questo incidente. Questo intervento sarà un elemento chiave del processo di ripristino della situaziaone ambientale e sarà anche utile per migliorare la capacità di risposta delle industrie per il futuro. C’è urgenza che lacomunità scientifica acceda ai campioni e ai dati grezzi di cui ha bisogno per iniziare questo lavoro “, ha detto Tony Hayward, amministratore delegato di BP.