BP balza a Londra dopo fiducia e possibili aiuti da governo britannico

11 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata da ricordare per la British Petroleum, che oggi splende a Londra con un guadagno del 6% dopo aver toccato la vigilia i minimi di sette anni. A dare sprint alla compagnia petrolifera le parole del primo ministro britannico David Cameron, che ha affermato che il governo è pronto ad aiutare BP a ripulire il Golfo del Messico dalla marea di petrolio che da più di un mese sta fuoriuscendo da una falla della piattaforma BP Deep Horizon. Ulteriore manforte è giunta dal ministro del Economia George Osborne, che comprende i timori del governo Usa, ma ricorda il valore economico che la BP porta alla Gran Bretagna e agli Usa. I titoli BP hanno perso oltre il 41% del proprio valore dall’inizio della ecocatastrofe nel Golfo.