BORSE USA SUPERANO PROVA DEL NOVE DELLA FIDUCIA

14 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Nell’attesa del discorso che il capo degli ispettori Onu Hans Blix terra’ al cospetto del Consiglio di sicurezza alle ore 16.15 italiane (le 10:15 ore di New York), gli indici americani si mantengono in territorio positivo, riuscendo a superare la difficile prova del nove del fiducia Michigan .

L’indicatore relativo alla meta’ di febbraio si e’ attestato a 79,2 punti, al livello piu’ basso di piu’ di 9 anni, deludendo le stime del consensus degli analisti.

Il Nasdaq e’ tuttavia sostenuto dal forte guadagno della societa’ di semiconduttori Nvidia (NVDA – Nasdaq), che incamera un progresso superiore all’11%grazie ai giudizi positivi di Credit Suisse First Boston e di Thomas Weisel.

L’high tech e’ sostenuto anche da Dell (DELL – Nasdaq), sulla scia dei risultati di bilancio relativi al quarto trimestre comunicati nella tarda serata di giovedi’. La societa’ ha registrato utili in linea con le stime, prevedendo per il primo trimestre del 2003 un aumento delle vendite a quota $9,5 miliardi. “Dell ha una buona strategia e continua a conquistare nuove fette di mercato”, ha dichiarato Stuart O’Gorman, direttore degli investimenti in tecnologia di Henderson Global Investors, intervistato da Bloomberg.com. Il titolo e’ stato premiato anche dalla banca d’affari First Albany.

I risultati positivi di Dell trainano al rialzo i titoli hi tech del Dow Jones. In progresso Hewlett-Packard (HPQ – Nyse), e IBM (IBM – Nyse).

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.