BORSE UE RIPRENDONO LA VIA DEI RIBASSI

12 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mercati europei sulle montagne russe all’indomani dell’attacco terroristico agli USA.

Gli indici sono in preda alla volatilità e passano rapidamente dal positivo a negativo.

I settori che sono maggiormante sotto pressione sono i bancari (EuroStoxx -2%), gli assicurativi (EuroStoxx -5,7%), gli energetici (EuroStoxx -4%) e i media (EuroStoxx -4,7%).

Non mancano le vendite anche su tecnologici (EuroStoxx -1%), tlc (EuroStoxx -1,5%) e auto (EuroStoxx -2,4%).

La borsa più pesante è quella di Parigi che perde l’1,6%. Tra i peggiori Axa (-8,5%), TF1 (-7,5%) e Pinault (-5,7%). In recupero France Telecom (+0,3%) e Alcatel (+0,7%).

Poco sotto l’1% la piazza di Francoforte che vede BMW a (-7,4%), Lufthansa (-8,7%) e Allianz (-4,4%). Ci sono anche consistenti rialzi come per Schering (+4%), mentre Deutsche Telekom viaggia sui valori della vigilia (+0,3%).

Londra è sulle quote della vigilia grazie al recupero dei telefonici e dei tecnologici: Vodafone (+1,2%), British Telecom (+1,1%) e Marconi (+12%).

In rosso troviamo BSkyB (-5,2%) e BP (-4,8%).