BORSE UE: RIBASSI INTORNO AL 5%

21 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le maggiori borse europee stanno tutte perdendo intorno al 5% a causa dei timori di una guerra tra USA e Afghanistan e della recessione dell’economia USA che questa comporterebbe.

Non ha aiutato oggi un allarme bomba che ha fatto evacuare temporaneamete la borsa di Londra.

A Londra il FTSE perde il 5%, a Francoforte il Dax cede il 5%, a Parigi il CAC40 perde il 5,8%.

Gli indici Eurostoxx sono tutti in rosso. Le vendite si sono concentrate maggiormente su tecnologici (-8,10%), media (-6,30%), e assicurativi (-,%). Tra i comparti meno colpiti ci sono i telefonici che perdono il 4,06%.

Sulla borsa londinese i titoli dell’indice FTSE 100 sono tutti in rosso. Le perdite meno consistenti sono per Pearson (-1,55%), Reuters (-1,70%) e Granada (-1,80%).

I peggiori del listino sono anche oggi Invensys (-20,39%), Colt Telecom (-19,23%) e Telewest (-18,18%).

Il CAC40 è falcidiato dalle vendite. In calo ma tra i migliori del listino ci sono France Telecom (-1,99%) e Lagardere (-1,37%).

Le maglie nere del listino sono invece Axa (-9,30%), STMicroelectronics (-9,65%) e Accor (-9,9%).

La COB, l’organismo di vigilanza della Borsa francese, ha aperto un’indagine su shortaggi sospetti perché effettuati il giorno prima dell’attacco terroristico alle Torri Gemelle.

SULL’INDAGINE VEDI:


SHORTAGGIO: LA CONSOB FRANCESE INDAGA SU AXA

Francoforte è trascinato in ribasso da SAP, che perde il -9,72%.

Vanno malissimo anche Bayer (-7,74%), Henkel (-9,97%), Allianz (-7,78%) e Lufthansa (-8,09%), che oggi ha contestato la possiblità che l’Unione Europea possa stanziare finanziamenti in aiuto delle compagnie di bandiera europee.

SU LUFTHANSA VEDI:


LINEE AEREE: LUFHTANSA SI OPPONE AL FINANZIAMENTO
LINEE AEREE CHIEDONO SOLDI AI GOVERNI UE
AEREI: COMPAGNIE USA CHIEDONO AIUTI $17 MILIARDI
E ANCHE:


COMPAGNIE AEREE IN CRISI, IN ARRIVO FONDI UE?