BORSE UE PROVANO A RIPARTIRE, LONDRA INDIETRO

5 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Le borse europeee provano a ripartire dai livelli della vigilia cui erano arrivate dopo forti ribassi.

In generale si cerca di sfruttare la spinta impressa ieri da Wall Street e dal Nasdaq in particolare: gli scambi in Usa sono stati rivitalizzati da HP, che ha annunciato tagli di personale.

Solo Londra è pesante in avvio, dopo due giorni di festività che ha tenuto fermi gli scambi.

Londra ha aperto a -1,15% .
Francoforte a +0,67% .
Parigi a +1,03%.
Madrid a +0,63%.

Segno più anche a Helsinki, borsa fortemente caratterizzata dalla presenza di titoli tecnologici.

E in effetti il comparto tech sale del 2,07%.

Bene anche i telefonici, che ieri avevano sofferto in modo particolare per il crollo di France Telecom, trattata al netto del dividendo (oggi tocca a Vivendi Universal, ma il titolo cresce in questo momento di quasi due punti percentuali).

In flessione di mezzo punto i media, zavorrati dai timori di una lenta ripresa, che può avere effetti negativi sulla raccolta pubblicitaria.