BORSE UE PREDA DELL’ORSO, TMT SANGUINANO

20 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Le borse europee a metà giornata sono in calo, depresse dai Tmt sin dall’avvio.

A gettare altre ombre sul recupero di tech e tlc è stata Nokia (NOK – Nyse), che ha annunciato vendite inferiori alle stime e ha lanciato un piano dibuy-back.

Sul Vecchio Continente pesano anche le tensioni internazionali, alimentate dal falso allarme alla Casa Bianca (evacuata precauzionalmente).

Anche le contrattazioni del pre-borsa sono all’insegna del segno meno.

Sul fronte macroeconomico oggi sono state comunicate le vendite al dettaglio nel Regno Unito, risultate inferiori alle aspettative.

L’indice Eurostoxx vede il ribasso di tecnologici (-3,29%), tlc (-3,13%) e soprattutto media (-4,49%) dietro le voci di profit warning per il colosso britannico Reuters (-8,05%).

A Londra (-1,32%) oltre a Reuters pesano anche Vodafone (-3,78%) e il tecnologico Arm Holdings (-7,75%).

Parigi perde il 2,32% dietro Vivendi Universal (-8,39%), Orange (-7,39%), France Telecom (-8,67%) e Stmicroelectronics (-2,55%).

A Francoforte (-2,02%) i peggiori sono Epcos (-4,05%) e Allianz (-5,26%). Tra i Tmt perdono terreno Deutsche Telekom (-2,94%) e soprattutto Sap (-6,27%) e Infineon (-5,87%).