BORSE UE POSITIVE, RIALZO LIMATO DA WALL STREET

14 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Vecchio Continente ha chiuso in terreno positivo una giornata caratterizzata dalla forte spinta rialzista di telefonici e tecnologici, dopo il giudizio positivo di lunedì espresso da Goldman Sachs.

I guadagni di metà giornata sono state fiaccati dal clima d’incertezza proveniente da Wall Street.

SULL’ARGOMENTO VEDI:


Chip: Goldman positiva sul settore

L’indice Eurostoxx ha segnalato un forte rialzo per telefonici (+2,49%) e tecnologici (+2,56%). Bene anche i media (+0,76%).

A Londra il Ftse ha chiuso in rialzo dell’+1,41% a 5.507 punti. British Telecom (-0,16%) nonostante i rialzi di metà giornata sulla scia della notizia di un accordo con AT&T (T – Nyse), per lo scioglimento della joint venture Concert.

Ha chiuso in denaro anche Arm (+4,1%), mentre Marconi (-11,42%) ha subito pesantemente il downgrade di Goldman Sachs, che ha abbassato il target sul prezzo del titolo a 55 pence da 120 pence.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Ultimi ratings UE: Upgradings e downgradings

A Parigi l’indice CAC40 ha chiuso in rialzo dello 0,86%. Tra i migliori ci sono stati France Telecom, (+1,55%), Orange (+1%), Alcatel (+3,43%) e STMicroelecronics (+1,11%).

Ha chiuso in ribasso Eads (-1,62%), in flessione per la seconda sessione consecutiva.

A Francoforte, che chiude le contrattazioni alle 20:00, il DAX è in terreno positivo e ha guadagnato l’1,26%. In evidenza Deutsche Telekom (+4,71%), Deutsche Bank (+2,34%), Siemens (+1,37%) e Infineon (+3,24%).