BORSE UE MISTE ASPETTANDO LA BCE

29 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse Ue chiudono contrastate. Dopo l’euforia seguita all’indicazione sul prodotto interno lordo USA nel secondo trimestre 2001, il Vecchio Continente si è di nuovo ritirato sulla difensiva, in attesa che giovedì la Banca Centrale Europea annunci il taglio dei tassi d’interesse che il mercato sta aspettando.

Questa incertezza si è ripercossa sui TMT, che hanno chiuso contrastati. L’indice Eurostoxx infatti ha segnalato ribassi per i tecnologici (-2,11%) e denaro per media (+0,58%) e telefonici (+0,94%).

Londra ha chiuso le contrattazioni in ribasso dello 0,31%).

Ottima la performance di Cmg, una società di sofware e servizi informatizzati, che ha chiuso in rialzo del 24,12% grazie a semestrali migliori delle aspettative.

In scia ha chiuso anche la concorrente Logica (+3,89%).

Ha chiuso in recupero dai minimi della giornata Vodafone (+0,19%), mentre Cable & Wireless (-2,50%) e Colt Telecom (-7,18%) hanno chiuso in lettera.

A Francoforte, che chiude le contrattazioni alle 20:00, il Dax 30 sta cedendo lo 0,09%.

Il comparto tecnologico è in ribasso: Infineon cede lo 0,58% in recupero, vanno male invece Epcos (-0,83%) e Siemens (-1,35%).

Deutsche Telekom era partita bene nei primi scambi, aveva perso terreno a metà giornata e adesso il titolo è in rialzo dell’1,32%), nonostante i risultati negativi della partecipata T-Online.

Parigi ha chiuso in rialzo (+0,42%).

Tra i titoli che si sono messi in evidenza per i rialzi ci sono Eads (+2,80%) e Societe Generale (+2,10%).

Contrastati i TMT, con i rialzi di Alcatel (+2,20%), Cap Gemini (+1,26%), e Orange (+0,82%) e i ribassi di STMicroelectronics (-3,71%) e Thomson Multimedia (-1,35%).