BORSE UE INCERTE: PARIGI INVARIATA, LONDRA SU

13 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee hanno chiuso contrastate. Gli scambi sono ancora pochi perché gli operatori sono impegnati a rivedere le previsioni delle varie società dopo gli attacchi terroristici agli USA.

Gli indici Eurostoxx hanno chiuso in positivo su quasi tutti i comparti, ad eccezione del settore auto, che ha chiuso in calo del 3,31%.

Hanno chiuso in denaro invece i media (+0,49%), i telefonici (+1,14%), i tecnologici (+0,31%), gli assicurativi (+3,07%) e i bancari (+0,97%).

A Parigi il CAC40 ha chiuso praticamente invariato a 4.113,87 punti.

Hanno chiuso in rialzo Axa (+1,34%) e France Telecom (+2,46%).
Bene anche EADS (+1,93%) che ha recuperato parte del terreno perduto mercoledì dopo la grande paura di un calo nel traffico passeggeri.
Lvmh (-5,27% a €40) ha chiuso lontano dai minimi ma ha ulteriormente esteso le perdite dopo aver ridotto le previsioni sulla crescita dell’utile operativo annuale al 5-10% a seguito degli attacchi terroristici in Usa.

A Londra il mercato azionario ha chiuso in denaro. L’indice FTSE è salito dello 0,87%.

Bae Systems è stato tra i migliori della giornata e ha guadagnato il 12,5%, mentre British Airways ha perso il 5,77% a 196 pence.

I TMT hanno chiuso misti. Colt Telecom ha chiuso a -4,02% lontano dai minimi e Logica ha perso l’1,87%. In rialzo invece Vodafone (+0,75%) e British Telecom (+2,22%).

A Francoforte , che chiude le contrattazioni alle 20:00, l’indice DAX segna un rialzo (+0,57%) L’azione più scambiata è Muenchener Rueck (+5,47%).

Vengono scambiate in rialzo anche Deutsche Telekom (+2,41% a €15,32), Allianz (+1,18%) e Deutsche Bank (+4,97%).

DaimlerChrysler perde invece il 4%, Infineon cede il 2,73% e Volkswagen è in calo dell’1,71%,