BORSE UE IN ROSSO, POCA FIDUCIA SU WALL STREET

20 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee a metà giornata sono tutte in ribasso. I segnali che arrivano dai mercati statunitensi sono scoraggianti. I future sugl’indici sono in ribasso dell’1% circa.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Gli indici Eurostoxx segnalano denaro solo sui titoli telefonici (+0,67%), mentre le vendite colpiscono maggiormente auto (-3,85%), assicurativi (-3,31%), energetici (-3,84%) e industriali (-2,79%).

Alcune banche d’affari hanno emesso dei giudizi negativi sul comparto aereo, che hanno ulteriormente depresso le contrattazioni. Le compagnie vorrebbero chiedere aiuto ai governi nazionali, ma la Commissione Europea non è d’accordo. Nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra le parti.

SULL’ARGOMENTO VEDI:


LINEE AEREE CHIEDONO SOLDI AI GOVERNI UE
E ANCHE:


RATINGS UE: UPGRADINGS & DOWNGRADINGS.

Parigi (-2,26%) viene trascinata al ribasso da EADS (-6,91%) sulla scia della crisi di Boeing (BA – Nyse), Axa (-5,61%) e Renault (-7,66%).

In rialzo invece i telefonici con France Telecom (+0,87%) e Orange (+1,17%).

Tra i peggiori ci sono British Airways (-8,74%), Marconi (-11,76%) e Invensys (-10,12%) che secondo alcune banche potrebbe lanciare un profit warning.

Francoforte è in terreno negativo (-2,12) trascinata in calo da Lufthansa (-10,63%), Adidas (-7,06%) e Infineon (-8,14%).

Il migliore del listino è SAP (+2,35%), in ripresa dai cali di ieri, seguito da Deutsche Telekom (+1,19%) e Deutsche Post (+2,18%).