BORSE UE IN ROSSO, PESA L’EFFETTO ERICSSON

26 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Prosegue la debolezza delle piazze europee bersagliate dalle vendite soprattutto sul versante delle tlc e dell’hi-tech.

Parigi perde lo 0,83% e Francoforte lo 0,68%, mentre Londra ha ridotto le perdite iniziali e registra un calo dello 0,47%. In rosso anche Amsterdam (-0,24%) e Madrid (-1,01%). Piazza Affari è, invece, in discesa dello 0,37% a 30.898 punti.

Unica Borsa in positivo è quella di Zurigo (+,34%) dove il peso dei titoli tecnoligici è pero’ marginale.

Lo scivolone d’avvio di Ericsson (-13%) si e’ leggermente ridotto, ma questo non ha impedito ai costruttori di telefonini di vedere le loro azioni scivolare in maniera pesante. Alcatel, a Parigi, cede il 4,4% mentre Siemens, a Francoforte, il 3,5%.

A Piazza Affari, invece, Ericsson resta fermo a €46,4 in calo del 4.82%.

(Vedi TLC: ERICSSON CEDE A MILANO COME A STOCCOLMA)

(Vedi TLC: ERICSSON, CELLULARI IN OUTSOURCING A SINGAPORE)