BORSE UE: IL CALO MAGGIORE E’ DI PARIGI, -2,04%

13 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

La tensione crescente in Medio Oriente continua a pesare sulle Borse europee: la peggiore è Parigi, in perdita del 2,04%.

A Francoforte l’indice Dax riesce a limitare le perdite a -0,61%.

Tra il polo francese e quello tedesco si trovano tutti gli altri mercati. E’ pesante anche Zurigo, benchè sia la Piazza storicamente meno esposta alle forti oscillazioni sui titoli della New Economy: lo Smi cede l’1,36%.

Amsterdam è a -1,42%; Londra a -1,16%.