BORSE UE: FORTE RIBASSO, PESA EFFETTO NASDAQ

3 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

I mercati borsistici europei, a poco meno di un’ora dalla chiusura delle contrattazioni, sono in forte ribasso, e su quest’andamento negativo pesano anche l’effetto-Nasdaq, vale a dire la caduta dell’indice dei tecnologici Usa e la vicenda Microsoft.

In media l’indice europeo delle maggiori piazze perde circa l’ 1,6%, ma a Milano il calo del Mibtel ha superato abbondantemente il 3% ed anche su altre piazze il ribasso sfiora i tre punti.

Al di là comunque delle conseguenze collegate al calo dei tecnologici Usa, va detto che la giornata sui mercati del Vecchio Continente, dopo un’apertura in leggero rialzo (per via dei progressi della borsa di Tokyo, che oggi hanno sfiorato il 2%), è diventata con il passare delle ore sempre più negativa, a conferma di una correzione generale peraltro già in atto da diverse sedute.

Fra le principali borse europee, Parigi adesso perde circa il 2,8%, Francoforte poco meno del 2% mentre a Milano alle 16.45 si registra una caduta del Mibtel addirittura del 3,16%.