BORSE UE DEPRESSE, TMT CONTRASTATI

17 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee sono in calo nonostante un discreto avvio.

Il terreno positivo guadagnato in mattinata è stato caratterizzato da una breve impennata dei tecnologici e dei telefonici dopo la positiva reazione del Nasdaq (in chiusura di contrattazioni giovedì sera) ai profit warning che hanno colpito i titoli del settore high tech.

I future negativi e l’andamento in rosso del future sul Nasdaq non agevolano le contrattazioni.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Il sentiment negativo ha depresso gli scambi e ha impedito il verificarsi di un rimbalzo tecnico, con gli investitori che hanno preferito rifugiarsi nei titoli della old economy.

Gli indici Eurostoxx segnalano vendite su media (-1,35%), telefonici (-1,24%), tecnologici (-0,88%) e auto (-1,3%)

A Francoforte il DAX cede l’1,39%. I volumi di scambio sono molto contenuti.

Tra i peggiori ci sono Deutsche Telekom (-2,06%) e Man (-3,46%).

Infineon perde lo -0,33%. Il titolo tecnologico ha subito le notizie non positive di Toshiba, che ha dichiarato di aspettarsi perdite “estremamente ingenti” nelle attività legate ai chip di memoria per computer.

Il DAX è anche depresso dal negativo andamento del comparto auto con i ribassi di DaimlerChrysler (-2,33%), BMW (-2,71%) e Volkswagen (-2,29%).

Bayer invece recupera terreno (+0,45%)
dopo le perdite derivate dal ritiro del farmaco Lipobay/Baycol. La decisione della società di posticipare a Settembre la sua quotazione sul mercato americano, originariamente prevista per febbraio, è vista positivamente dagli analisti del settore.

A Londra le perdite sono contenute (-0,59%).

Cede terreno GlaxoSmithKline (-0,54%), nonostante un upgrade a “trading buy” da “neutral” di WestLb.
Tra i TMT segnaliamo Carlton (-2,89%), Arm Holdings (+1,62%), Cable&Wireless (-1,86%) e Marconi (+1,10%).

A Parigi (-1,08%il CAC40 è in calo a metà giornata dopo alcune prese di beneficio da parte degli investitori.

In perdita i tecnologici fra cui Thomson Multimedia (-4,26%) dopo il profit warning della concorrente statunitense Scientific Atlanta (SFA – Nyse). France Telecom (-2,52%), STMicroelectronics (-1,88%) e Vivendi (-1,19%).